SEGNI E MARKETING:

L'astrologia comprende tutto e di conseguenza anche il marketing. 
L'astrologia decodifica l'identità di una persona attraverso un segno grafico: il tema natale
la grafica rappresenta l'identità di un'azienda attraverso un segno grafico: il marchio.
Ecco che tutto è collegato, come si suol dire: "come in alto così in basso".

La cosa affascinante è che l'astrologia nasce 3.000 anni prima della nascita di Cristo, quindi in una situazione socio economica estremamente diversa dall'attuale, eppure ancora oggi tutto torna.
Questo perché si basa su un'ancestrale collegamento tra archetipo e psiche che è parte dell'uomo stesso e rimane invariato nei secoli in noi, nel nostro inconscio. Tutti associamo in modo incoscio a determinante forme e colori dei richiami; esempio: Triangolo rosso = pericolo, due linee parallele una strada, una freccia indica una direzione ecc. L'astrologia nella scelta di abbinare alcune costellazioni, e non tutte quelle presenti nel nostro cielo, a 12 forme tra animali e simboli, ha fatto richiamo alla nostra psiche, ai nostri ancoraggi interiori, per questo ancora oggi i simboli funzionano. 

La grafica attraverso la comunicazione visiva deve richiamare a questi ancoraggi archetipali inconsci, così che l'azienda pubblicizzata possa essere subito percepita per quello che ha da offrire. Oggi molti creativi in virtù di un bisogno un po' superficiale, di novità fine a se stessa, creano dei loghi scollegati con questi ancoraggi, a mio avviso fanno un danno all'azienda perché confondono il loro mercato e chi dovrebbe riconoscerli in una miriade di offerte. Se cerco un fioraio cercherò visivamente un fiore o una pianta, se vedo uno scoiattolo pure se bello simpatico e curioso, non avrò l'impressione di aver trovato un fioraio e passerò oltre. Ovviamente, a meno che io non conosca personalmente il negozio e so che di cognome fa scoiattolo, ma in questo caso il messaggio arriverà solo alla mia cerchia ristretta di conoscenze personali.

Le persone comprano delle esperienze o delle emozioni che l'oggetto o il servizio fornisce.
Lo afferma anche la semiotica che studia proprio la risposta delle persone a simboli e forme, a come il pubblico reagisce difronte determinati simboli.
Ma anche le parole hanno un collegamento con l'inconscio, perchè comunque c'è un collegamento anche visivo nella nostra mente. Se dico Ariete vedo un animale con le corna a spirale pronto a sbattere contro degli ostacoli per abbatterli.

L'identità di marca implica la conoscenza della psicologia d'acquisto, delle dinamiche del percepito, dei valori di marca, dell'effetto che si vuole suscitare nel cliente. Il progetto grafico deve contenere queste informazioni.
L'astrologia con la sua suddivisione in 12 settori, contiene da sempre tutte le informazioni necessarie a far percepire nel modo appropriato il messaggio giusto al pubblico del targhet appropriato. È come un sapere antico, che rimasto invariato con i suoi codici simbolici e psicologici, ci da la chiave per raggiungere le corde inconscie del nostro interlocutore.

Ho disegnato 12 segni zodiacali come fossero 12 loghi. Ad ogni settore astrologico ne è abbinato uno merceologico.
Al momento sono attivi il segno dello Scorpione e quello del Sagittario.
Seguitemi sulla mia pagina Facebook per conoscere gli aggiornamenti.

L'astrologia può essere abbinata ad una miriade di iniziative pubblicitarie, perché per tutti, l'elemento più importante, siamo noi stessi. Quindi parlando di segni zodiacali coinvogliamo l'attenzione sulla persona, che anche solo per curiosità verrà spinta alla lettura o all'osservazione dell'oggetto/gadget.
Per ideare una proposta adatta al vostro settore merceologico non esitate a contattarmi.
Esempi di applicazione: Oroscopo sulle riviste o sulle pagine social - conferenze studiate ad hoc per meeting o teambuilding - gadget - illustrazioni dei segni zodiacali - calendari con previsioni astrologiche - e molto altro...

Disegni, illustrazioni e contenuti testuali sono di proprietà di segni comunicazione di Maria Grazia D'Aprile. 
È gradita la condivisione sui social, ma no l'utilizzo degli stessi senza nominare la fonte, oppure senza il permesso accordato da segni comunicazione.